Come rimuovere un follower da Instagram

unfollowing su instagram

Non vuoi essere più seguito da un tuo follower un po’ troppo follower? Non dimentichiamoci della buona educazione anche quando usiamo i social network e diamo almeno un’altra possibilità a chi per qualsiasi motivo non volete che vi segua. Una sorta di avviso nascosto che, la maggior parte delle volte, evita il vero e proprio blocco o segnalazione.

Ecco come procedere:

  • Visualizza il profilo dell’utente da “de-followare” tramite il bottone “Cerca” (a forma di lente)
  • Fai tap sul bottone in alto a destra del profilo (a forma di ruota o tre puntini)
  • Nella schermata che appare, seleziona “Blocca” e poi conferma
  • Dopo qualche minuto (almeno 3), ripercorri gli stessi passi ma questa volta seleziona “Sblocca” e poi conferma
  • A questo punto il follower è stato rimosso senza alcuna notifica inviata o ricevuta

I passi sono applicabili anche in Twitter e sono solo una mia interpretazione degli strumenti che al momento della pubblicazione di questo post mi sono sembrati più efficaci. Commenti o suggerimenti sono ben accetti 🙂

Tutti vogliono fare un app

Osservatorio mobile internet, content & app: risultati ricerca 2012
Osservatorio mobile internet, content & app: risultati ricerca 2012

Il coinvolgimento è la chiave del successo di un’applicazione per smartphone, iOS o Android che sia. L’app dovrebbe catturare l’attenzione dell’utente e portarlo nel modo più pratico e divertente verso l’obiettivo preposto. Per fare questo già in fase di progettazione bisognerebbe tenere presente che gli smartphone a bordo possiedono numerose periferiche come GPS, fotocamera, il flash, la mappe pronte all’uso.
Se l’app è buona ed ha tutto quello che serve (all’utente) il resto poi lo fanno la fortuna e una buona dose di campagna promozionale. Ci  metterei anche un buon budget.

Allego la video intervista (by Vodafone) fatta ad Andrea Rangone (Osservatori del Politecnico di Milano) dove sintetizza in modo chiaro quanto i risultati della ricerca hanno dato per l’anno 2011. (Ne consiglio la visione fino alla fine)

PS vanità: Al minuto 1:30 mi si vede spiccare tra la folla 🙂